Aldo Pironi DIALOGO DELLA LIBERTA' (parte seconda) Provo così: chi è il testimone più attendibile di ogni istante della tua vita? Direi che sono io stesso! Confermo, ma quando eri piccolo piccolo, chi altri? Sicuramente mamma e papà! Quindi non è lo "stato" che sa tutto di te, allora come mai sarebbero validi solo i documenti emessi dallo "stato"? Non ci ho mai pensato! E come mai sui documenti che emette lo "stato", in particolare l'atto di Nascita, risulta che quelli che chiami mamma e papà, siano invece "dichiarante" e "puerpera"? Maddaiiiiiiiii, ho visto il certificato di nascita e altri, sono padre e madre. Invece non è così, il documento che conta e fa testo è solo l'Atto di Nascita, che poi è un contratto commerciale e contiene queste e non solo queste menzogne su di te e sui tuoi genitori. Come un contratto commerciale (?), cosa vuol dire? Ok, ne sai pochino, quando nasce un nuovo cittadino italiano gli viene attribuita la sua quota di debito pubblico, ora quando ci sono in ballo soldi, automaticamente si tratta di commercio. Questo è vero! Siccome chi ci perde sei tu (cittadino), non pensi che sarebbe utile ristabilire la verità? Mi è chiaro che ne avrei vantaggi, ma ancora non capisco cosa potrei fare, quando sono nato era così, quindi....... Fratello mio, ci vuole un po' di iniziativa, sei un essere umano o no? Si certo! E secondo te gli uomini primitivi nascevano con dei debiti? No di certo! Proprio per questo motivo dovresti essere senza debiti anche tu, dopo tutto sei un essere umano come loro! Mi piacerebbe ...... Dai, un po' per volta provo a portarti a comprendere! FINE DELLA SECONDA PARTE.